Hatha yoga benefici e 10 migliori posizioni anti-stress

Lo Hatha Yoga è uno stile di Yoga che si fonda principalmente sulla pratica di asana, le posizioni del corpo e di pranayama, tecniche per sviluppare la consapevolezza del respiro ed innalzare prana, l’energia vitale. 

Si tratta di uno Yoga particolarmente adatto all’uomo moderno occidentale, che ha bisogno di un profondo riequilibrio psicofisico, dato che passa gran parte della vita a sprecare la propria energia vitale alimentando continuamente lo stress e le preoccupazioni. 

I benefici dello Hatha Yoga per riportare nuovo equilibrio nel corpo e nella mente, salute e nuova consapevolezza sono davvero tanti. Li vediamo nel dettaglio qui sotto, insieme a dieci migliori posizioni anti-stress, che sono davvero semplici da praticare.

Oltre ad asana e pranayama, fanno parte dello Hatha Yoga anche le pratiche di mudra, bandha, e shatkarma

 

Cos’è l’hatha yoga

 

Lo Hatha Yoga permette l’esperienza diretta che corpo, mente, spirito sono un tutt’uno inseparabile. Non si può più pensare di “curare” una di queste tre parti, lasciando perdere le altre due. La parola Yoga viene tradotta come “unione”, e il concetto alla base è proprio questo: riportare al centro, ritornare alla consapevolezza di essere un tutt’uno dentro e fuori, non separato dagli altri, non separato dall’ambiente che ci circonda. Nel sentirsi uniti c’è la vita e la fluidità; nel sentirsi separati c’è la sofferenza, la malattia, e la morte. 

hatha yoga benefici - Elisadorelli.it

Le parole “Ha” e “Tha” vengono invece tradotte come “sole” e “luna” e si tratta ovviamente di simboli della nostra vita attiva (il sole), e dell’introspezione e del riposo (la luna). Le energie connesse a questi movimenti scorrono rispettivamente a destra (sole) e a sinistra (luna) della colonna vertebrale e possono essere influenzate consapevolmente attraverso le narici. Al movimento solare è legato il sistema nervoso simpatico, al movimento lunare è legato il sistema nervoso parasimpatico. 

L’unione del sole e della luna, quindi Hatha Yoga, è un cammino sicuro e concreto per recuperare e mantenere l’equilibrio e la salute di corpo e mente. Non a caso le pratiche dello Hatha Yoga stimolano profondamente la colonna vertebrale e aiutano a sviluppare la consapevolezza del respiro dal naso. 

Spesso il termine Hatha Yoga si trova tradotto anche come “yoga dello sforzo”. Lo sforzo non è legato alla complessità delle posizioni, quanto al fatto che, per sviluppare consapevolezza e calma della mente è necessario uno sforzo nel tenere forte e pulito (energeticamente) il corpo, ergo le pratiche di asana e di pranayama.

Lo scopo più elevato dello Yoga è vivere l’unione ad un livello che possiamo definire spirituale, l’unione del Sé individuale con il Sé universale. Spesso a questi livelli lo Yoga sfocia nella meditazione più profonda. Una mente in un corpo debole e malato difficilmente potrà orientarsi verso queste esperienze che cambiano radicalmente la percezione della Realtà.

 

Gli immensi benefici per corpo e spirito

I benefici dello Hatha Yoga sono davvero infiniti e come accennavo prima non si limitano alla sfera fisica, ma raggiungono la sfera energetica e psichica, dove hanno sede i nostri semi comportamentali e le nostre attitudini inconsce. 

Gli allievi si stupiscono sempre quando fanno esperienza diretta di quante cose possono armonizzare e migliorare di se stessi, non appena scoprono il loro respiro e sviluppano consapevolezza del proprio corpo e del proprio respiro. Sono cose talmente date per scontate, troppo semplici, a cui non si presta mai attenzione. Ma risiede lì la chiave di volta per dare il via ad un processo di guarigione psico-fisica potente. Lo Hatha Yoga mette in moto un processo di trasformazione energetica, che poi si traduce in migliore salute e calma, maggior fiducia in se stessi e consapevolezza di sé in ogni tipo di rapporto. 

 

Ecco alcuni tra i tanti benefici per il corpo e per lo spirito; lo Hatha Yoga:

  • previene il mal di schiena, rinforzando e mantenendo flessibile la colonna vertebrale, il sistema scheletrico e muscolare
  • ri-ossigena  tutte le cellule del corpo, migliorando le funzionalità di organi, tessuti, apparati
  • aumenta l’energia vitale
  • migliora l’equilibrio e la concentrazione
  • tonifica il sistema endocrino, nervoso e cardiocircolatorio
  • migliora la postura in generale
  • migliora la qualità del respiro, espandendo la capacità respiratoria
  • sviluppa il corpo in modo armonico
  • stimola le ghiandole ormonali, massaggiando gli organi interni
  • previene i dolori lombari e cervicali
  • aiuta a sviluppare una buona consapevolezza del proprio corpo e del proprio respiro.

È efficace per superare stress cronico, debolezza, insonnia, attacchi di panico e di ansia:

  • aiuta a gestire gli stati depressivi
  • aumenta la concentrazione, la forza e la calma
  • aiuta a sviluppare una visione ottimista e positiva della vita
  • permette una reale trasformazione della personalità, e uno stile di vita più armonico con i ritmi della natura. 
  • è un valido strumento per affrontare con calma e lucidità tutte le sfide del quotidiano e le nostre reazioni. 
  • tiene alla larga stress e negatività
  • insegna la gentilezza con se stessi, la capacità di accogliere i propri limiti con serenità e contemporaneamente sviluppa forza di volontà. 
  • insegna la capacità di lasciarsi andare, e di lasciar andare tutto ciò che limita o disturba la vita. 

 

Le 10 migliori posizioni per ridurre lo stress e l’ansia

Ecco le dieci migliori posizioni per ridurre lo stress e l’ansia

Adho Mukha Svanasana (posizione del cane a testa in giù):
aiuta a calmare la mente velocemente e a lasciar andare lo stress che si accumula soprattutto nelle aree di testa, spalle e cervicali; migliora la circolazione, e aiuta a rinforzare nervi e muscoli in tutto il corpo.

Yoga e Ansia - Adho Mukha Svanasana - Elisa Dorelli

Ardha Matsyendrasana (posizione di mezza torsione della colonna vertebrale):
stimola il sistema nervoso centrale e molti gangli lungo la colonna vertebrale. La torsione mette in movimento un processo di pulizia dalle tossine psichiche ed emozionali, che si riversano nel corpo sotto forma di blocchi, spasmi e rigidità. La posizione regola inoltre la secrezione delle ghiandole surrenali. 

Paschimottanasana (posizione di piegamento in avanti e allungamento del dorso):
allunga tutta la muscolatura posteriore, favorendo il rilassamento e contrastando l’insonnia; equilibra il sistema nervoso e stimola il respiro addominale, migliorando l’apporto di sangue ed ossigeno. E’ un’ottima posizione per contrastare lo stress.

Savasasana (posizione di rilassamento al suolo):
ogni lezione yoga termina con qualche minuto di ascolto di se stessi, nella posizione di savasana. La posizione favorisce l’introspezione, un buon respiro e invita la mente a svuotarsi, a lasciar andare pesi e tossine psichiche ed emozionali. 

Balasana, la posizione del bambino
è un’asana semplicissima, ma dai potenti effetti calmanti e rilassanti. Ci si siede con le ginocchia a terra, se possibile appoggiando i glutei sui talloni. La fronte va al suolo, o rimane sostenuta da un cuscino se c’è disagio, le braccia sono lungo il corpo, le spalle rilassate. La posizione permette di liberarsi velocemente dallo stress, e infonde un senso di protezione e di benessere. 

Uttanasana
è considerata una posizione capovolta semplice, che si pratica dalla posizione eretta. Capovolta nello yoga è qualsiasi posizione in cui la testa si trova sotto il cuore. Tutte le posizioni capovolte, dalla più semplice alla più complessa, hanno un effetto calmante molto veloce sul sistema nervoso; inoltre la forza di gravità agisce sul diaframma velocemente, permettendo in tempi rapidi un respiro più ampio e profondo. Il corpo si allunga, si distende, e le tensioni fisiche e mentali vengono sciolte. 

Trikonasana in torsione (posizione del triangolo in torsione):
stimola il sistema nervoso e allevia la depressione nervosa, aiutando a combattere l’ansia.

Yoga e Ansia - Trikonasana - Elisa Dorelli

Surya Namaskara  (sequenza del saluto al Sole):
è una sequenza rivitalizzante, ottima per contrastare stress e ansia; riporta equilibrio e ordine ovunque: energizza se manca energia, e calma se ce n’è troppa.

Viparita Karani asana (posizione capovolta semplice):
stimola direttamente la tiroide; equilibra sistema circolatorio, respiratorio, digestivo, riproduttivo, nervoso ed endocrino. Allevia stress mentali ed emozionali.

Shalabhasana (posizione della locusta):
è un’ottima posizione antistress, aiuta soprattutto a rilasciare le tensioni nell’area pelvica e nell’addome, dove spesso si scaricano tensioni di paura e frustrazione. E’una posizione utile anche per stimolare la concentrazione, l’energia e l’entusiasmo nella vita.

 

Yoga e Ansia - Shalabhasana - Elisa Dorelli

I benefici contro lo stress di una pratica regolare

Praticare regolarmente Hatha Yoga permette di gestire e tenere alla larga stress ed ansietà. Come per ogni cosa, il segreto è la costanza e la regolarità. 

L’essenza vera dello yoga si coglie con una pratica regolare, proprio perché non è la singola lezioncina che fa bene al corpo, ma è un processo di trasformazione completo, che si mette in movimento nel corpo, nell’energia e nella mente. 

Tra i benefici più evidenti:

Il corpo migliora in tonicità, postura ed elasticità, perché si libera di tensioni profonde.

Il sistema nervoso, endocrino e circolatorio vengono tonificati internamente; aver in buona salute questi sistemi ed i rispettivi organi è garanzia di benessere, salute e longevità. 

Il respiro migliora, diventa più ampio e più consapevole. Quando si respira consapevolmente si influenza rapidamente la mente e le emozioni. Reazioni inconsce ed emozioni incontrollate diventano di più facile gestione, perché vengono portate alla luce della consapevolezza. 

Quando emerge una buona dose di consapevolezza, grazie alla pratica yoga, si inizia a percepire cosa vuol dire essere padroni di se stessi e responsabili della propria salute psico-fisica. Si inizia a sviluppare la capacità di rimanere calmi, sereni e centrati, di fronte a qualsiasi evento inaspettato della vita. 

 

Consigli per praticare hatha yoga a casa

Quando gli allievi vogliono iniziare a praticare Hatha Yoga a casa, di solito consiglio di iniziare con una o due posizioni, quelle che ricordano meglio dalle lezioni fatte insieme a me, e di iniziare a praticare da soli così.

A casa, come a lezione, la cosa più importante è ascoltarsi e rispettare il corpo, per quello che può fare nell’esatto momento della pratica. Si può magari sbagliare un aspetto della posizione, e questo non è un grosso problema. Ma se si sbaglia l’attitudine yogica, e si cerca di forzare quando magari il corpo ancora non è pronto, il rischio di farsi male c’è. 

Un altro buon metodo per praticare Hatha Yoga a casa è dedicarsi al respiro, alle pratiche di Pranayama. In questo caso c’è meno possibilità di farsi male “fisicamente”, dato che le pratiche di respiro sono contemplate stando seduti, o sdraiati nella posizione di Shavasana. 

TESTIMONIANZA DI UN’ALLIEVA CHE HA INIZIATO DA POCO LA PRATICA YOGA A CASA

testimonianza_Patty_Yoga-a-casa

Controindicazioni dell’Hatha yoga

La pratica dello Hatha Yoga non ha grosse controindicazioni, se non durante la gravidanza. Da evitare la pratica di asana nelle prime 9 settimane, ma si può lavorare bene con il respiro. Dopo la 9 settimana è possibile praticare, con particolare attenzione però alle torsioni e alle posizioni che schiacciano l’addome.

 

Domande frequenti sullo Hatha yoga e stress

  • Hatha Yoga può ridurre lo stress?
    Si lo Yoga è un ottimo strumento per ridurre lo stress: asana, pranayama sono molto efficaci per questo.
  • Come ridurre lo stress e l’ansia con lo Yoga?
    Nel panorama Yoga ci sono pratiche specifiche per ridurre lo stress e l’ansia: all’inizio sono soprattutto le posizioni del corpo e le pratiche di respiro.
  • Posizioni yoga ideali per lo stress?
    Adho Mukha Svanasana, Savasasana, Paschimottanasa, Ardha Matsyendrasana, Balasana, Uttanasana, Trikonasana in torsione, Viparita Karani, Shalabhasana

Altre risorse utili

Perché praticare Hatha Yoga

Hatha yoga cos’è e i benefici contro l’ansia

Yoga e Ansia: lo yoga può ridurre l’ansia?

Attacco di ansia cosa fare: tecniche e consigli

 

Mini corso gratuito di hatha yoga per ridurre lo stress e l’ansia

Scopri perché lo yoga sia la soluzione più naturale ed efficace per dire addio ad ansia e stress.

Riprendi il controllo della tua vita. Scrollati di dosso ansia e stress con questa pratica Yoga.

Iscriviti adesso: è gratuito.
Corso Gratuito per ridurre stress e ansia

>>clicca qui per accedere al corso