IL CONCETTO DI PRANA

I benefici di pranayama sono davvero molti. La pratica viene spesso tradotta come tecnica per controllare il respiro, ma è di più, molto di più. Si acquisisce sicuramente maggior consapevolezza del proprio respiro, ma con la pratica costante è possibile dare una direzione nuova all’energia, spingerla verso l’alto, evitarne la dissipazione. I testi della tradizione yoga, come “Gli yoga sutra” di Patanjali, definiscono pranayama come la sospensione del respiro. Cosa è concretamente pranayama allora? È tutto questo.

Pranayama fonda la sua forza sul concetto di prana, sul concetto di energia. Noi conosciamo le manifestazioni dell’energia, ma non conosciamo l’energia. Una manifestazione energetica può essere un fulmine, la corrente, le leggi universali di magnetismo e gravità etc, ma cosa si muove dietro tutto questo? Il Prana, anche detta energia universale.

Secondo la tradizione yoga, esiste un Prana universale, che regola fondamentalmente l’esistenza di tutto, e un prana individuale che regola l’esistenza umana. Il prana individuale è parte del prana universale e gli yogi conoscono bene questo concetto, da cui l’importanza di praticare pranayama.

PRANAYAMA: I BENEFICI

Il prana individuale è dunque il nostro serbatoio energetico che ci permette la vita e aggiungerei la qualità della vita. Come ci si prende cura del corpo quotidianamente, a maggior ragione ci si dovrebbe prendere cura della propria energia, che è ciò che ci garantisce buona salute, longevità, realizzazione.

Uno dei grossi problemi dello stile di vita moderno è proprio il vivere con deficit energetico costante. Si portano avanti vite e ritmi spossanti per ottenere sempre di più, e poi ci si stupisce quando “improvvisamente” subentrano disturbi e malattie nonostante buone diete, attività sportiva etc. La dissipazione dell’energia, il deficit energetico è ciò che va realmente curato, prima ancora di curare quello che si manifesta nel corpo.

Ecco quello che fa allora una buona pratica regolare di pranayama:

  • Rallenta la dissipazione energetica, permettendo di aver energia in più a disposizione durante il giorno, rinforzando il sistema immunitario e la salute in generale.
  • Si diventa consapevoli del proprio respiro, permettendo una padronanza sempre maggiore degli stati emotivi, e del linguaggio.
  • La consapevolezza diventa sensibilità, e ciò permette di riconoscere ciò che nutre veramente, sviluppando forza per allontanare ciò che leva energia.
  • L’energia che in una vita ordinaria si esaurisce dall’alto verso il basso, cambia la sua direzione scorrendo dal basso verso l’alto. Si può sperimentare in questo modo la gioia di vivere e aprirsi ad un mondo di infinite possibilità.

Avere un buon prana, una buona energia è il modo più semplice per affrontare con leggerezza d’animo la vita e tutte le sue sfide.

Il famoso postulato di Lavoiser, che spiega la legge fisica della conservazione della massa, dice: “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”. In termini yogici, questo è l’energia, questo è prana. Grazie a pranayama puoi cambiare la tua energia, e questo ti aiuta a trasformare la tua vita, concretamente. Tutto è energia, tutto può essere cambiato.

Vieni a scoprire le pratiche di pranayama qui:

https://elisadorelli.it/prodotto/nadi-shodana-pranayama-stadio-1/


Photo credit: qui