SIGNIFICATO E BENEFICI

Il significato della parola “Mantra” è ciò che libera la mente: ovvero, un suono trascendentale.

Recitare il mantra è una meditazione a tutti gli effetti, una via però dinamica, più dolce, più “facile” (non per questo meno efficace) rispetto alla meditazione classica. E’ una pratica che rallenta il divagare e la dispersione della mente, garantendo calma, leggerezza, centratura e lucidità in qualsiasi contesto ci si trovi.

Per recitare un mantra non è necessario un particolare stato, né fisico, né mentale. L’efficacia del mantra si basa su due aspetti fondamentali: il suono e la ripetizione.

Le parole dei mantra nella tradizione yoga sono parole in sanscrito. Il sanscrito è la lingua perfetta ed è considerata “terapeutica” proprio perché molto potente, conduce vibrazioni, suoni trascendentali che creano un effetto pressoché immediato nella mente. Quando questi suoni vengono pronunciati correttamente, e per un tot. numero di ripetizioni, essi raggiungono direttamente l’inconscio, superando tutte le barriere che costruisce la mente razionale, l’intelletto.

La sinergia tra la vibrazione del suono trascendentale e la ripetizione del mantra, produce un effetto importante nella mente, che i maestri definiscono “di spurgo”. Vengono innanzitutto rimossi tutti quei pensieri inutili che affollano la mente, permettendo una maggiore lucidità e un respiro più ampio. Vengono portati alla luce ed armonizzati tutti quelli che sono i comportamenti nocivi ed auto-distruttivi che ci si infligge a causa di immagini irreali create dalla mente, e si sviluppa la capacità di vivere la propria vita e le proprie emozioni con maggior distacco. Distacco emotivo non significa assenza, bensì il contrario: si diventa sempre più presenti a se stessi, ai propri gesti ed azioni quotidiane, e contemporaneamente sempre più distaccati dalle emozioni e dai pensieri limitanti della mente.

Nel nostro inconscio hanno sede tutti quei semi comportamentali che definiscono la nostra personalità, che raccolgono le esperienze che viviamo, sia positive che negative. Quando il mantra raggiunge l’inconscio si avvia un processo di trasformazione. Vengono “bruciati” e portati alla luce della consapevolezza quei semi inconsci che hanno raccolto sofferenze, traumi, dolori, e si ha la possibilità di rimettere in circolo l’energia che era bloccata da queste emozioni incistate e non riconosciute. Contemporaneamente, grazie al mantra, vengono “nutriti” quei semi inconsci che sono invece la nostra forza, la nostra unicità, ed aumenta concretamente l’energia vitale per realizzarsi nella vita.

IL MANTRA E LA MENTE

Ripetere i mantra con la giusta intenzione, produce effetti molto profondi sul nostro mentale.

Non è necessario aver maturato alcuna esperienza per recitare un mantra. L’efficacia del suono trascendentale crea un effetto nella nostra mente, anche se non siamo concentrati, anche se non ci troviamo in un luogo isolato o silenzioso, anche se non siamo fermi o seduti nella posizione del loto. Il mantra è uno strumento potentissimo che può essere portato con noi ovunque, e ovunque avrà un effetto positivo.

Considerato che la mente dell’uomo moderno raramente conosce lo stato di presenza o di consapevolezza, ed inoltre si disperde continuamente reagendo agli stimoli sensoriali, recitare il mantra è a detta di grandi maestri, la pratica yoga più adatta per affrontare la dispersione e l’ignoranza (sulla natura umana) che regna sovrana in questa era.

Ovviamente il mantra recitato in condizioni che permettano un giusto raccoglimento può condurre la mente in stati meditativi profondi, al pari di altre vie di meditazione classica.

TIPOLOGIE DI MANTRA

Esistono tre grandi tipologie di mantra: i mantra universali, i bija mantra, e i mantra personali. All’interno di queste tre grandi categorie ne esistono molte altre, che possono accompagnare il praticante in diversi momenti dell’esistenza: esistono mantra devozionali, mantra per la cura di malattie, per celebrare le nascite o la morte di persone care, per il proprio successo personale, lavorativo etc.

Si può dire che i mantra universali sono adatti a tutti, anche per chi non ha alcuna famigliarità con la pratica yoga. Sono mantra così potenti che hanno un effetto benefico anche solo ascoltandoli, la mente reagisce comunque allo stimolo della vibrazione trascendentale, calmandosi e rallentando il suo ritmo.

I bija mantra sono tradotti come mantra seme, spesso sono la base di mantra più complessi. Si può dire che rappresentano un concentrato di energia e sono intimamente connessi con i centri psichici del corpo e il loro buon funzionamento. Sono più adatti a praticanti esperti, che sono in grado di gestire questo rapido aumento di energia nel loro sistema nervoso.

I mantra personali sono forniti esclusivamente dal proprio Guru, in un sincero percorso di crescita e di consapevolezza nello yoga. Sono un potente strumento di evoluzione, di difesa dalle energie negative circostanti e tendenzialmente andrebbe tenuto segreto per tutta la vita.

Vuoi approfondire ulteriormente la pratica di mantra?

[vedi qui]